Adrian: Cronache di un disastro

Il 21 Gennaio 2019 è andata in onda la prima puntata di Adrian. Non avevo aspettative molto alte per questa produzione, nonostante ciò è riuscita comunque a deludermi profondamente. Una pessima idea non può che creare un pessimo prodotto, e se ci aggiungiamo anche una certa superficialità, lascio immaginare a voi.
MA CHE COS’E’ ADRIAN?

Per quelli che sono riusciti ad evitare il volume assordante dello spot TV, vi spiegherò di cosa sto parlando.
Adrian è una serie animata scritta e diretta da Adriano Celentano, con i disegni di Milo Manara e le musiche di Nicola Piovani. Ambientato nel 2068 a Milano, Adrian ci mostra un futuro distopico dove i ricchi ed i potenti schiacciano il popolo sotto l’omologazione di massa. Adrian, un orologiaio della Via Gluck, punta a rovesciare questo sitema.
La premessa non è malaccio vero? Allora perchè Adrian ha scatenato una pioggia di commenti negativi? le risposte purtroppo, sono davvero molte.
Nonostante i disegno di Manara siano di altissimo livello, il tutto viene distrutto da fondali dalla qualità imbarazzante (che pare non abbia disegnato il buon Milo) ed un’animazione grottesca e legnosa, che oltre ad essere fastidiosa, da anche l’impressione che alcuni pezzi vengano persi per strada, arrivando a tagliare interi frame d’animazione.

Non viene in soccorso neppure il doppiaggio, di infima qualità e spesso fuori sincro rispetto al labbiale. Il che rende ancora più inadeguati i dialoghi, forzati e con battute dal pessimo gusto.
Il tutto viene mescolato ad una trama che non si capisce dove voglia andare a parere, con una narrativa forzata e senza il minimo filo conduttore tra una sequenza e l’altra. La serie si riduce quindi ad una rappresentazione cartoon dell’ego di Celentano, con pompose frasi fatte e scene soft porn con Gilda, la sexy fidanzata del Molleggiato.

Edificio che si erge al centro di Napoli nella serie “Adrian”

In conclusione Adrian è un prodotto mal riuscito, grossolano e insufficiente su quasi ogni punto di vista. Speriamo in un miglioramento nelle prossime puntate, anche se forse, è meglio abbassare ulteriormente le aspettative.

Leave a reply